Renato Ciccarelli

General Director - neprix

Originally from the Marches, a region in central Italy, in 2000, Renato graduated with a degree in Economics, in Bologna. After a brief time working in the family business, he founded his own consulting company which in 2005 became one of leaders in Italy’s used industrial machinery trade field.

In 2011, he undertook a new entrepreneurial adventure by founding IT Auction, a hi-tech company specialized in the organization and management of online auctions based in Faenza. The startup has grown quickly and today counts for a total of 120 employees, 10 online platforms, as well as an extended network of agents that cover all the Italian territory.

Then, after eight years of experience in real estate and movable goods asset sales, Renato met Illimity and Neprix and it was “love at first sight”. His ability to connect the dots with an innovative vision and his excellent communication skills fits in perfectly with the new challenge of building effective bilateral communication between credit and asset management, as one is essential to the other in a revolutionary end-to-end process that can be useful not only to the enterprise but to the country as a whole.

Renato Ciccarelli

Direttore Generale - neprix

Marchigiano d’origine e laureato in Economia a Bologna nel 2000, dopo una breve esperienza nell’azienda di famiglia, ha fondato la sua prima società di consulenza nel settore del commercio di macchinari industriali usati. Nel 2005 fonda quella che è oggi una delle società leader di settore.
Nel 2011 Renato intraprende un nuovo percorso imprenditoriale dando origine a IT Auction, azienda faentina specializzata nell’organizzazione e nella gestione di aste telematiche di impronta fortemente tecnologica. IT Auction conta oggi centoventi dipendenti, dieci piattaforme proprie e una fitta rete di funzionari operativi su tutto il territorio. Poi, dopo otto anni di esperienza nella liquidazione di asset mobiliari ed immobiliari, l’amore a prima vista con la squadra di illimity e neprix, dove contribuisce con le sue capacità. Quali? “Unire le cose con visione innovativa e parlare alle persone”. La sfida di Renato è, infatti, quella di far comunicare bilateralmente la gestione del credito e quella degli asset, perché l’una è indispensabile all’altra per un processo end to end evoluto che possa generare utilità al Paese.